soliloqui napoletani

— gianluca vassallo 

Napoli parla poco, parla come corre, parla come può. E ti abbraccia senza secondi fini, ma per fini primi, per vomitarti addosso la disperazione di tanta bellezza, di tanta intermittenza. Ti abbraccia per fregarti pochi spiccioli che tutti dobbiamo campare, tutti dobbiamo cedere. Parla per farsi assolvere, Napoli. Parla per negare l’evidenza, per affermare senza ferire, che Napoli è morta, per la mano stessa di chi la vorrebbe risorta.

#A

...

#B

...

#C

...

#D

...

#E

...

#F

...

#G

...

#H

...

#I

...

#L

...

#M

...

#N

...

#O

...

#P

...

#Q

...

#R

...

white

box

studio.

— specials

2019 © white box studio srl / via del tirreno, 17 – 07052 – san teodoro / p.iva 01530330917