cercare l’america

— gianluca vassallo 

l’assenza

Si agitano gli uccelli maldestri di Manhattan, come fossero aquile in festa per la bestia ferita. Si agitano che al Landmark c’è qualcuno che ride di forza, piange di gioia e lancia la sua assenza al cielo, come cibo che vola, sulla città degli affamati. In terra come in aria, come in terra.